Cormorano

cormorano
Cormorano su posatoio, asciuga le ali al sole.

Cormorano

IL Cormorano (Phalacorcorax carbo) è un uccello di grandi dimensioni appartenente all’ordine dei Pelecaniformi. Ha un corpo affusolato con lungo collo flessibile, un becco robusto terminante a uncino e una piccola sacca gulare giallastra, simile a quella dei pellicani. Il piumaggio è marrone nerastro lucente. Nella livrea nuziale, visibile in primavera, sulle cosce è presente una macchia bianca.
Nidifica in prossimità dell’acqua, frequentando acque salate e dolci. Predilige acque costiere riparate, non eccessivamente profonde, laghi, lagune, delta, saline e fiumi, soprattutto se grandi e a lento scorrimento. Nidifica nel parco, nel 2013 è stata stimata una popolazione di circa 566 coppie. È in fase di incremento come nidificante. Si possono osservare ormai tutto l’anno, ma le maggiori concentrazioni sono tra ottobre e marzo. Quasi ogni tratto del fiume e dei principali canali laterali sono buoni per incontrare i cormorani a pesca.

Descrizione

  • Colorazione: Il cormorano presenta un corpo lungo e affusolato, con piumaggio nero lucido e riflessi verdastri.
  • Dimensioni: Un cormorano adulto misura tra 84 e 90 cm di lunghezza e ha un’apertura alare che può raggiungere i 150 cm. Il peso varia tra 1,5 e 3 kg.
  • Comportamento: Il cormorano è un carnivoro piscivoro, che si nutre principalmente di pesci. Può catturare anche altri animali acquatici come crostacei, anfibi e piccoli rettili. Si apposta immobile in acque basse, attendendo che un pesce passi alla sua portata. Si immerge sott’acqua, inseguendo la sua preda fino a 40 metri di profondità. In alcune occasioni, i cormorani collaborano in gruppo per catturare banchi di pesci. I cormorani sono generalmente uccelli coloniali, che nidificano in colonie che possono contare anche centinaia di individui. Sono monogami e formano coppie stabili per la stagione riproduttiva.

Habitat

Frequenta una varietà di ambienti umidi, tra cui:

  • Coste marine e lacustri, fiumi, laghi, paludi e acquitrini.

Distribuzione

È una specie diffusa in Eurasia, Africa e Australasia. È presente in quasi tutti i paesi europei, con l’eccezione di Islanda e Finlandia. In Italia è distribuito su tutto il territorio, con maggiore concentrazione nelle zone umide e costiere.

Stato di conservazione

Nel parco la specie gode di buono stato di conservazione, anche nel resto del territorio lombardo, ed è in fase di incremento come nidificante.

Conclusione

l cormorano è un uccello affascinante e importante per l’equilibrio degli ecosistemi acquatici. Le sue abilità di pesca subacquea lo rendono un abile predatore, mentre la sua presenza può fornire informazioni sulla salute dell’ambiente. Sebbene la sua efficacia nella pesca possa generare conflitti con l’uomo, il cormorano rimane un elemento chiave della biodiversità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *