Stabilità iniziale e finale

Stabilità iniziale

La stabilità iniziale è la resistenza al rovesciamento di una canoa che galleggia in acqua piatta.

Fondo piatto
Una canoa canadese con scafo a fondo piatto dà un senso si stabilità quando è in acqua piatta. Il canoista avverte una leggera oscillazione perché la larghezza massima della canoa è in acqua.
Quando viene caricata affonda ulteriormente, ma la sua stabilità non varia e resterà stabile finché rimane in acqua piatta.
Fondo tondo
Una canoa canadese con scafo a fondo curvo ha la larghezza massima sopra la linea di galleggiamento. Quando è scarica, la parte immersa è ridotta quindi è meno stabile.
Quando viene caricata affonda ulteriormente fino a raggiungere la larghezza massima aumentandone la stabilità.

Stabilità finale

La stabilità finale è la resistenza al rovesciamento di una canoa inclinata su un fianco.

Fondo piatto su acqua piatta e sulle onde
Quando la canoa canadese si inclina, un lato dello scafo esce dall’acqua, la superficie sommersa diminuisce e il canoista rischia il rovesciamento. Ne risulta pertanto che questo tipo di canoa ha meno stabilità finale.
Quando le onde colpiscono la canoa canadese di traverso o ad un angolo, lo scafo viene sollevato e fatto scivolare lungo la superficie dell’onda. Il canoista deve essere rapido a contrastare il rollio.
Fondo tondo su acqua piatta e sulle onde
Una canoa canadese con scafo a fondo curvo, quando si inclina rimane immersa per tutta la larghezza e risulta quindi più facile da mantenere in equilibrio.
Uno scafo curvo sulle onde offre meno resistenza e un rollio ridotto. Il canoista ha meno difficoltà a mantenerla in equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *